Il Kyoto fisso - Il Kyoto fisso

Il Kyoto fisso di Antonello Pasini

RSS Feed

Opinionisti e disinformazione climatica: un esempio recente

Come forse alcuni di voi sanno, recentemente mi sono occupato del tema del dibattito mediatico sul clima e i suoi cambiamenti in un libro pubblicato alla fine del 2010 e scritto insieme all'amico e collega Luca Fiorani dell'ENEA. Lo avevo presentato brevemente qui.

In quel libro avevamo cercato di fornire qualche buona regola per scoprire quando un risultato scientifico venisse presentato in maniera distorta sui media, quando la visione o i preconcetti del giornalista potessero influire su questa presentazione, ecc.. Questo perché il tema è "caldo", gli interessi coinvolti sono molto forti e la tendenza a tirare acqua al proprio mulino economico o ideologico è parecchio accentuata.

Lì ci eravamo concentrati quasi unicamente sulla discussione mediatica di risultati scientifici, forse perché a noi ricercatori sono le distorsioni che compaiono in questo ambito che danno più fastidio. Ma, si sa, la realtà supera sempre la fantasia, e oggi mi vedo costretto ad aggiungere alla nostra casistica il caso dell'articolo di un noto opinionista, che non discute di risultati concreti ma si sente comunque in diritto di dire la sua in maniera disinformata e arrogante.

Si tratta di un articolo di Pierluigi Battista, comparso sul Corriere della Sera del 12 dicembre scorso. Vi prego di leggerlo al link sopra riportato. Non starò ad analizzarlo punto per punto: lo ha fatto molto bene il Comitato scientifico di Climalteranti in questo post, con un'analisi che condivido. Al di là del fatto, ben discusso sul post di Climalteranti, che anche Battista si diletta a piegare la realtà alle proprie opinioni precostituite, nel suo articolo c'è anche un attacco frontale alla comunità scientifica che si occupa di cambiamenti climatici, definita "inaffidabile e manovriera" (un modo neanche tanto elegante per farla considerare una banda di truffatori?), comunità che avrebbe fornito "dati incautamente imprecisi".

Non si danno giustificazioni per queste affermazioni, con la logica del dire e non dire, del gettare fango su chi fa un lavoro di ricerca valutato con precisi canoni scientifici accettati internazionalmente.

Perché succede questo? Perché in Italia non si sa come si ottengono risultati scientifici? Perché i nostri intellettuali, di chiara formazione umanistica, ancora non accettano che ci sia una cultura scientifica connotata da un metodo di indagine della realtà rigoroso e controllabile? Non lo so. Fatto sta che, parlando con colleghi che fanno parte di quella famosa "comunità", ci siamo detti che non si poteva accettare passivamente questo nuovo esempio di arroganza e presupponenza.

E così, l'amico e collega Sergio Castellari si è incaricato di buttare giù una prima bozza di lettera di protesta per il Corriere della Sera, poi emendata da altri membri di quella "comunità", che infine è stata spedita a Pierluigi Battista e al Direttore del Corriere.

A tutt'oggi non mi sembra che sia stata pubblicata.

Così vanno le cose in questo grande Paese…

 

Di seguito testo della lettera ed elenco delle quasi 100 firme raccolte in 3 giorni (ci sono anch'io).

19 dicembre 2011
I sottoscritti, appartenenti alla comunità scientifica italiana, in particolare quella “meteoclimatica”, intendono manifestare il proprio dissenso nei confronti del Corriere della Sera ed, in particolare, dell’editorialista Pierluigi Battista, il quale nell’articolo “Se l’apocalisse ecologica adesso può aspettare” del 12 dicembre 2011, in merito al “global warming”, fa un generico ed infondato riferimento a “dati incautamente imprecisi forniti da una comunità scientifica inaffidabile e manovriera”.
Si tratta dell’ennesimo attacco sommario contro una peraltro non meglio identificata “comunità scientifica” che viene in maniera disinvolta lesa nella sua reputazione e nel suo prestigio (nei quali tale Comunità si identifica e sui quali costruisce la propria affidabilità ed attendibilità) da un giudizio approssimativo, semplicistico e privo di ogni fondamento argomentativo.
Sarebbe auspicabile che professionisti di prestigio come Pierluigi Battista e quotidiani di ampia e indiscussa professionalità come il Corriere della Sera si premunissero di approfondire ed argomentare con obiettività e rigore qualsiasi fatto od opinione che intendano far entrare nel processo di formazione dell’opinione individuale e, di conseguenza, dell’opinione pubblica.

 

Elenco dei sottoscrittori

Sergio Castellari
Primo Tecnologo – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)
Senior Scientist – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)
Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) Focal Point per l’Italia

Carlo Cacciamani
Direttore – Servizio IdroMeteoClima ARPA (ARPA-SIMC) – Centro Funzionale Regione Emilia-Romagna

Stefano Tibaldi
Professore Associato – Dip. di Fisica – Università di Bologna
Direttore Generale dell’Arpa Emilia-Romagna

Riccardo Valentini
Professore OrdinarioDip. per l’innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali (DIBAF) Università degli studi della Tuscia.
Direttore Divisione “Impatti sull’Agricoltura, Foreste ed Ecosistemi naturali terrestri” – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)
Presidente Global Terrestrial Observing System (GTOS)

Claudio Cassardo
Professore Associato – Dip. di Fisica Generale “A. Avogadro” – Università degli Studi di Torino

Walter Maggi
Professore Associato – Dip. di Scienze dell’Ambiente e del Territorio – Università degli Studi di Milano-Bicocca

Marino Gatto
Professore Ordinario – Gruppo di Ecologia – Dip. di Elettronica e Informazione – Politecnico di Milano

Silvio Gualdi
Primo Ricercatore – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)
Senior Scientist e Direttore Divisione “Servizi Climatici” – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Alessio Bellucci
Senior Scientist – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Elisa Manzini
Scientist. – Max-Planck-Institut für Meteorologie, Amburgo, Germania

Sandro Fuzzi
Dirigente di Ricerca – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima – Consiglio Nazionale delle Ricerche
Coordinatore Progetto Cambiamenti globali del CNR
Review Editor nel Rapporto IPCC AR5 WGI

Maria Cristina Facchini
Dirigente di Ricerca – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima – Consiglio Nazionale delle Ricerche
Lead Author nel Rapporto IPCC AR5 WGI

Andrea Buzzi
Dirigente di Ricerca – Isti tuto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Piero Lionello,
Professore Associato – Università del Salento
Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)
Presidente programma internazionale MedCLIVAR

Valerio Lucarini
Professore di Meteorologia Teorica – Università di Amburgo, Germania

Domenico Gaudioso
Primo Tecnologo – Responsabile Servizio Monitoraggio e prevenzione degli impatti sull’atmosfera – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA)

Paolo Ruti
Primo Ricercatore – Responsabile Laboratorio Modellistica Climatica e Impatti – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA)

Fabrizio Antonioli
Direttore di Ricerca – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA

Franco Desiato
Primo Tecnologo – Responsabile Settore Clima e Meteorologia Applicata – Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale (ISPRA)

Antonello Pasini
Ricercatore – Istituto sull’Inquinamento Atmosferico (IIA) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Michele Brunetti
Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Emanuele Bohm
Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Valentina Pavan
Collaboratore Tecnico Esperto – Servizio IdroMeteoClima ARPA (ARPA-SIMC) – Centro Funzionale Regione Emilia-Romagna

Renzo Mosetti
Dirigente di Ricerca – Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS)

Carlo Barbante
Professore Ordinario – Dip. di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica – Università “Ca’ Foscari” di Venezia
Marco Cervino
Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Guido Di Donfrancesco
Primo Ricercatore – Unità Tecnica Antartide – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA)

Federico Fierli
Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Docente di Climatologia, Dip. di Fisica, Università di Roma “Tor Vergata”

Paolo Bonasoni
Primo Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Fernando Congeduti
Ex Primo Ricercatore, associato all’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Francesca Barnaba
Ricercatrice – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Nicoletta Roberto
Assegnista di ricerca – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Stefano Materia
Post-doc – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Stefano Decesari
Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Maria Luisa Moriconi
Ricercatrice – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Francesco Cairo
Primo Ricercatore – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Maurizio Ribera d’Alcala’
Dirigente di Ricerca – Stazione Zoologica Anton Dohrn

Antonella Sanna
Scientist – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Dario Zampieri
Professore Associato – Dip. di Geoscienze -Università di Padova

Riccardo De Lauretis
Primo Tecnologo – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA)

Giulio De Leo
Professore Ordinario – Dip. di Scienze Ambientali – Università degli Studi di Parma

Chiara Cagnazzo
Scientist – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Susanna Corti
Prima Ricercatrice – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Guido Barone
ex Professore Ordinario di Chimica Fisica dell’Ambiente – Università Federico II di Napoli

Antonio Zecca
Ex Professore Associato – Dip. di Fisica – Università di Trento

Vittorio Marletto
Agrometeorologo – Servizio IdroMeteoClima ARPA (ARPA-SIMC) – Centro Funzionale Regione Emilia-Romagna

Luca Lombroso,
Responsabile Tecnico Osservatorio Geofisico – Università di Modena e Reggio Emilia
Meteorologo televisivo

Marco Bindi
Professore Ordinario – Dip. di Scienze delle Produzioni Vegetali, del Suolo e dell’Ambiente Agroforestale (DiPSA) – Università di Firenze
Lead Author del rapport IPCC AR5 WGII

Teresa Nanni
Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Antonello Provenzale
Dirigente di Ricerca – Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (ISAC) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Paolo Gabrielli
Research Scientist (PI) – Ice Core Paleoclimatology Research Group – Byrd Polar Research Center – The Ohio State University, Columbus, OH, USA

Annarita Mariotti
Adjunct Associate Professor – Earth System Science Interdisciplinary Center (ESSIC) – University of Maryland, College Park, MD, USA

Michele Vurro
Dirigente di Ricerca – Istituto di Ricerca sulle Acque (IRSA) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Franco Miglietta
Dirigente di Ricerca – Istituto di Biometeorologia (IBIMET) – Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Franco Pedrotti
Professore emerito – Università degli studi di Camerino

Giuseppe Scarascia-Mugnozza
Direttore Dip. Agronomia, Foreste e Territorio del Consiglio Ricerca in Agricoltura
Professore Ordinario di Selvicoltura e Ecofisiologia Forestale – Università degli studi della Tuscia


Andrea Bigano
Senior Researcher – Fondazione Eni Enrico Mattei
Scientist – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici

Massimo Tavoni
Senior Researcher – Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Valentina Bosetti
Senior Researcher – Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM) e Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Francesco Bosello

Ricercatore – Dip. di Scienze Economiche Aziendali e Statistiche – Università degli Studi di Milano
Affiliate Scientist e responsabile area: “Economic Assessment of Climate Impacts and Adaptation Policy – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Donatella Spano
Professore Ordinario – Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio – Universitá di Sassari
Prorettore alla Ricerca dell’Universitá di Sassari

Responsabile della sede di Sassari del Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Ezio Todini
Professore Ordinario – Dip. di Scienze della Terra e Geologico-Ambientali – Alma Mater Università di Bologna

Riccardo Reitano
Professore Associato – Dip. di Fisica e Astronomia – Università di Catania

Gianni Comoretto
Astronomo associato – Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) – Osservatorio di Arcetri

Ugo Bardi
Professore Associato – Dip. di Chimica – Università di Firenze

Claudio Della Volpe
Ricercatore – Dip. di Ingegneria dei Materiali e Tecnologie Industriali – Università di Trento

Toufic El Asmar
Agronomo – Consulente presso Food Agriculture Organization of the United nations (FAO) – ONU
Vice Presidente ASPO Italia

Fabrizio Capaccioni
Primo Ricercatore – Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica – Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Roberto Orosei
Ricercatore – Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario – Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Paolo Saraceno
Ex Dirigente di Ricerca – associato Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario – Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Vito Francesco Polcaro
Ricercatore associato – Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica – Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Alberto Di Fazio
Astronomo Ricercatore emeritus – Istituto Nazionale di Astrofisica
Commiss. Naz. CNR/IGBP
Global Dynamics Institute

Vincenzo Balzani
Professore emerito – Alma Mater Università di Bologna

Elenco delle sottoscrizioni giunte successivamente all’invio della lettera la Corriere della Sera.

Pasquale Schiano
Dirigente del Dipartimento di Informatica e Calcolo – Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA)
Direttore Divisione Impatti sul Suolo e sulle Coste – Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC)

Franco Andreone
Museo Regionale di Scienze Naturali, Torino

Eleonora Masini
Professore di ecologia umana e previsione sociale – Università Gregoriana, Roma

Silvestro Greco
Biologo marino
Assessore all’Ambiente Regione Calabria, coordinatore assessori italiani all’Ambiente

Augusto Vigna Taglianti
Professore – Dipartimento Biologia animale e dell’uomo, Università La Sapienza di Roma
Direttore del Museo di Zoologia
Presidente del Comitato Scientifico per la Fauna d’Italia
Presidente della Società Entomologica Italiana


Fiorenza Micheli
Professor – Hopkins Marine Station – Stanford University, Pacific Grove, CA, USA


Fulvio Fraticelli
Direttore scientifico Bioparco Roma
Membro direttivo Centro Italiano Studi Ornitologici (CISO)


Mariachiara Tallacchini
Professore ordinario di Scienza, Tecnologia e Diritto – Facoltà di Giurisprudenza – Università Cattolica di Piacenza
Professore incaricato di Bioetica – Facoltà di Biotecnologie – Università degli studi di Milano


Silvana Galassi
Professoressa di Ecologia – Dipartimento di Biologia – Università degli Studi di Milano,

Antonio Di Natale
Responsabile scientifico dell’Acquario di Genova

Alessandro Montemaggiori
Istituto di Ecologia Applicata (IEA), Roma

Mario Tozzi
Istituto Geologia Ambientale e Geoingegneria (IGAG) . Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Dipartimento Scienze della Terra – Università La Sapienza Roma.


Franco Andaloro
Direttore di Ricerca – Istituto Centrale per la Ricerca scientifica e tecnologica Applicata al Mare (ICRAM)

Andrea Masullo
Responsabile scientifico di Greenaccord (– associazione internazionale di giornalisti per una corretta informazione in campo ambientale

Ireneo Ferrari
Professore di Ecologia – Università di Parma

Marco Marchetti
Professore di Conservazione delle risorse forestali – Università del Molise

Commenti

Caro Antonello, condivido in pieno e spero che presto ci sara' un feedback da parte del Corriere!
sottoscrivo anch'io ciao Vinc